Sognando una parata…di barche in festa! IV edizione

Stampa

Siamo giunti alla quarta edizione di “Sognando una parata…di barche in festa”, l’evento che inaugura l’estate sul litorale comacchiese, svoltasi quest’anno il 25 giugno 2016: nell’incantevole e magica cornice di Comacchio sotto un cielo tempestato di stelle, le barche del carnevale hanno sfilato con i loro sgargianti vestiti, tra musiche, figuranti e coreografie di danza, per contagiare turisti e visitatori di ogni età, con allegria ed aria di festa.

Anche quest’anno la manifestazione era inserita nella programmazione de “Il Festival dei ragazzi”, cartellone di eventi promosso dall’Apt regionale lungo tutta la riviera emiliano-romagnola: tante le proposte di animazione e divertimento presenti durante tutta la serata per i bambini e le bambine con palloncini, truccaviso, bolle di sapone giganti e spettacoli.

L’evento si è aperto alle ore 18 in piazzetta Trepponti con le proposte di animazione ed intrattenimento per bambini dell’Associazione Muovidea con giochi originali e coinvolgenti, mentre in piazza Folegatti erano presenti il mercatino di prodotti tipici e l’associazione Volanialand, che ancora una volta con lo spettacolo dei burattini ha regalato emozioni e risate a grandi e piccoli.

Grande partecipazione di pubblico durante tutta la durata della manifestazione, che è entrata nel vivo con le esibizioni di due giovanissime cantanti comacchiesi: Giulia Gelli e Miriana Di Magro hanno aperto la sfilata con musica dal vivo, mentre le scuole di danza Asd “Arte e Danza” di Laura Tomasi, “El movimiento” di Beatrice Cavallari, Muovidea di Nadia Vitali con Edera Ravenna hanno regalato emozioni con le loro esibizioni di danza, zumba e ginnastica ritmica.

Con il calar della sera, finalmente, dalla Piazzetta Trepponti le batane sono scese in parata, magnificamente e maestosamente addobbate grazie alla creatività e alla dedizione dei numerosi volontari delle associazioni culturali che collaborano alla riuscita del carnevale estivo: la parata è stata bellissima con tutte le barche vestite in abito da sera, accompagnate da musiche che hanno contribuito a creare un’atmosfera magica.

13524392_621005398074977_8664312298429010262_n

Hanno allietato la serata anche i gruppi “I belli de notte” e “La Grande burla”, che ha incantato e tenuto con il fiato sospeso i visitatori e i turisti con scie luminose, mangiafuoco e acrobazie incredibili; l’atmosfera di festa ha percorso le vie del centro storico di Comacchio anche grazie ai volontari delle parrocchie del Duomo e del Rosario di Comacchio, che hanno sfilato in abiti colorati presentando l’“Oriente”.

Un magnifico spettacolo pirotecnico, con i maestosi Trepponti a incorniciare le acrobazie dei fuochi d’artificio, ha coronato e concluso nel modo più magico e speciale una serata che può essere considerata il salto in un sogno all’inizio dell’estate: sono stati tantissimi i visitatori accorsi, a conferma del fatto che la manifestazione sta diventando sempre più un appuntamento immancabile nel panorama dell’offerta di intrattenimento comacchiese.

13501612_620796914762492_3851621724681534478_n

Durante tutta la serata nella piazzetta della Pescheria è stata allestita una mostra fotografica con i migliori scatti realizzati durante il challenge fotografico legato al Carnevale sull’acqua 2016, organizzato in collaborazione con il gruppo degli Instagramers ferraresi: tra gli scatti era presente anche la foto vincitrice del challenge.

13501952_620976648077852_5543084882164682323_n

La riuscita della serata non sarebbe stata possibile grazie all’Amministrazione comunale di Comacchio, che come sempre sostiene l’evento contribuendo a realizzarlo fattivamente; sono doverosi anche i ringraziamenti alle numerose Associazioni di promozione sociale e di volontariato, alle Parrocchie e a tutti coloro che insieme a noi mettono il cuore e passione, impegno ed entusiasmo nel creare e realizzare una serata unica, magica e indimenticabile, valorizzando al meglio il territorio e le peculiarità di questo meraviglioso territorio:  Comacchio.

13521944_620796744762509_6815229761950353529_n

Lo sportello antiviolenza Iris

11218184_436591696528492_4641059453719496966_o

Lo Sportello Antiviolenza Iris è nato grazie al Progetto “Penelope: donne che tessono reti” finanziato dalla Regione Emilia Romagna e dai Comuni di Comacchio e di Codigoro.

Lo Sportello Iris è gestito dalla Cooperativa Girogirotondo  e nasce in modo operativo il 22 settembre 2015, con la conferenza stampa avvenuta a Palazzo Bellini a Comacchio. Lo Sportello si rivolge alle donne che hanno subito o subiscono violenza psicologica, fisica, sessuale, economica, stalking, mobbing, violenza assistita  ed offre ascolto ed accoglienza telefonica, colloqui individuali, sostegno, indicazioni sulle risorse disponibili sul territorio e predisposizione di un piano di sicurezza in caso di pericolo.

Lo Sportello Iris è aperto il mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 18.30 in Via Spina 34 a Comacchio e il giovedì dalle 8.30 alle ore 13.00 in Via Matteotti 60 a Codigoro.

Negli orari di chiusura le telefonate vengono deviate al Centro Donna Giustizia di Ferrara con cui lo Sportello è in collegamento.

Lo Sportello Iris ha iniziato a costituire una rete con le Forze dell’Ordine, Servizi Socio-Sanitari e Centro per le Famiglie. Nei mesi precedenti si sono svolti dei corsi di info-formazione per nuove volontarie, a cui hanno preso parte oltre all’Udi Spazio Donna e al Cif, anche le donne del Comunity Lab.

Lo Sportello Iris ha la finalità di permettere alle donne di avere un luogo di ascolto e  di accoglienza, uno spazio in cui sentirsi credute, non giudicate e dove potersi esprimere liberamente nella garanzia della riservatezza.

“Amare la lettura fin dall’infanzia per crescere e sognare”

Leggimi subito, leggimi forte
Dimmi ogni nome che apre le porte
Chiama ogni cosa, così il mondo viene
Leggimi tutto, leggimi bene
Dimmi la rosa, dammi la rima
Leggimi in prosa, leggimi prima

Bruno Tognolini

Perché leggere ai bambini fin da piccoli? Una domanda molto semplice a cui vale la pena dedicare una risposta esauriente che richiede tempo, spazio ma, soprattutto, sappia trasmettere l’importanza di questa pratica. La lettura ad alta voce per bambini e bambine da 0 a 6 anni è al centro del progetto nazionale Nati per Leggere, che si prefigge lo scopo di promuovere su tutto il territorio percorsi di sensibilizzazione e promozione della lettura; evidenze scientifiche e la costante collaborazione tra biblioteche e pediatri hanno messo in luce quanto sia significativo nella crescita dei bambini beneficiare di tale pratica.  Nati per Leggere è quindi promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso le seguenti associazioni: l’Associazione Culturale Pediatri – ACP che riunisce tremila pediatri italiani con fini esclusivamente culturali, l’Associazione Italiana Biblioteche – AIB.

La lettura fin dalla primissima infanzia è infatti fondamentale per la crescita del bambino perché influenza positivamente la relazione con l’adulto creando un’opportunità di relazione tra bambino e genitori ma è altresì occasione di crescita sul piano cognitivo in quanti si sviluppano meglio, e più precocemente, la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura. Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio precoce legato alla relazione.

Il programma nazionale si snoda in una serie di progetti locali, coinvolgendo Comuni, biblioteche, associazioni di volontariato e cooperative sociali.

12310621_533653516810166_8973147392099697002_n

Anche l’Amministrazione Comunale di Comacchio e la rete di istituzioni scolastiche, con la collaborazione della nostra Cooperativa unitamente a quella dell’Associazione Culturale Pediatri e dell’Associazione Italiana Biblioteche si prefiggono di favorire e diffondere la cultura della lettura ad alta voce per bambini e bambine da 0 a 6 anni con una serie di incontri rivolti ai bambini e ai loro genitori, durante i quali sarà possibile “gustare” molte letture, storie e filastrocche, che seguono un tema conduttore a seconda delle giornate.

Volantino NpL orizzontale-page-002

Gli incontri dedicati alle letture sono gratuiti, aperti ai bambini e ai loro genitori e si tengono presso la Sala Nati per Leggere della Biblioteca “A. Muratori” a Palazzo Bellini e presso il Centro Comunale Infanzia “L’Albero delle Meraviglie” a Comacchio.Le prime letture sono iniziate nel mese di ottobre, finora si sono susseguite con cadenza bimensile e proseguiranno fino al mese di marzo.

Al fine di diffondere sempre più l’importanza della lettura a voce alta si terrà altresì un corso gratuito di base rivolto a genitori, nonni, zii, insegnanti ed educatori volontari dal titolo “Leggere ad alta voce” e condotto dall’educatrice e narratrice della nostra Cooperativa, Silvia Straforini; gli incontri saranno tre e si svolgeranno nella Sala Nati per Leggere della Biblioteca Civica “L. A. Muratori” il 19 gennaio, il 2 febbraio e il 16 febbraio 2016 dalle ore 16,30 alle ore 18. L’obiettivo del corso è trasmettere l’importanza della pratica della lettura, che deve proseguire anche a casa e non solo a scuola, in biblioteca, oltre alla volontà di creare gruppi di lettura RACCONTA-STORIE con genitori.

Volantino NpL orizzontale-page-001

Con Girogirotondo il divertimento è assicurato!

La nostra Cooperativa si occupa di animazione in occasione di eventi di piazza, Carnevale, sagre o ricorrenze varie, all’insegna del divertimento per i bambini e le bambine. Le proposte durante l’animazione sono moltissime e si rivolgono a diverse fasce d’età: ogni attività viene pensata ed organizzata per regalare a tutti giochi e divertimento, a prescindere dalle differenti età di chi vi partecipa e con il coinvolgimento dei genitori.

1375242_484594948382690_8217439769313953441_n

Le location in cui si svolgono le animazioni sono diverse e spaziano dai parchi pubblici alle piazze: l’organizzazione dell’animazione tiene conto dello spazio in cui ci si trova, adeguando le proposte.

Tutto viene condotto e gestito da animatrici  qualificate e preparate che predispongono laboratori creativi ed espressivi, letture animate, pittura, giochi di gruppo: il tutto avviene in spazi aperti con semplici materiali e allestimenti che talvolta seguono un tema conduttore, a seconda dell’occasione in cui si svolge l’animazione.
Tra le varie proposte spiccano le bolle di sapone giganti, psicomotricità, clownerie, truccaviso, sculture di palloncini e giochi; quando le animazioni si svolgono in orario serale spesso si ricorre a giochi di luci e ombre.

10408186_417957865046399_5009841727964054247_n

“Il Centro Ricreativo Culturale Laguna: occasioni e opportunità per tutte le età!”

207122_100517806701326_466144_n

Il Centro Ricreativo Culturale Laguna è uno spazio polifunzionale che si estende su una superficie ampia a Comacchio; è composto da una grande sala, una saletta di dimensioni più ridotte, un campo da tennis in terra rossa recentemente sistemato, con annessi gli spogliatoi maschili e femminili e un’area verde attrezzata.

La gestione del Centro da parte della nostra Cooperativa è iniziata nel 2011 con la volontà di creare un luogo di incontro con finalità di tipo ricreativo, sportivo e socio-culturale. È una proposta di azioni mirate ad attribuire importanza alla persona nella sua globalità, valorizzando le diverse età che essa percorre in un’ottica di crescita continua, di formazione, di benessere e divertimento che deve, necessariamente, proseguire in tutto l’arco della sua esistenza.Il Laguna, infatti, favorisce l’incontro e lo scambio in un clima positivo e gioioso dato l’ambiente accogliente e flessibile, che si presta ad essere impiegato per attività anche molto diverse tra loro.

L’offerta è molto diversificata e spazia dalle proposte culturali ad attività sportive di diverso genere. Ogni anno vengono proposte diverse attività organizzate nel corso della settimana, in gran parte rivolte ad adulti e a persone meno giovani; tuttavia non mancano occasioni interessanti anche per i più piccoli, come il laboratorio teatrale e la scuola di tennis.

Il Centro Ricreativo Culturale Laguna si conferma come luogo in cui si concretizza l’opportunità di incontro tra le generazioni, con un’attenzione ai non più giovani e alla terza età: le persone  possono beneficiare di proposte culturali, sportive e ricreative come corsi di informatica, laboratori creativi, scuola di ballo, corsi di zumba, ginnastica dolce, corso di yoga e scuola di tennis per adulti.

Secondo incontro

Le attività svolte riscuotono sempre molto successo e questo ha consentito nel corso degli anni di ampliare il ventaglio di opportunità culturali, sportive e ricreative, al fine di soddisfare il bisogno di arricchimento personale ma anche di scambio e confronto delle persone che frequentano il Centro, attirando altresì nuovi iscritti ai vari corsi. Il successo del Centro persegue l’obiettivo di attrarre sempre più la comunità attorno ad un centro di interesse, per combattere l’isolamento, favorendo la costruzione di un senso di comunità.

12063660_520469604795224_2480918660089776486_nLa sala grande, data la capienza e la presenza di uno schermo gigante e proiettore, si presta per ospitare seminari, conferenze, incontri di confronto aperti al pubblico e condotti da esperti su diverse tematiche. Al sabato e domenica la sala grande è attrezzata e disponibile per compleanni o cerimonie.

Il “Laguna” è presente anche sul social network Facebook con una pagina dedicata, in cui vengono pubblicate le diverse iniziative svolte e quelle in programma.

https://www.facebook.com/lagunacomacchio/

Centro per bambini e genitori: un albero di meraviglie!

Centro Infanzia albero meraviglie

Il Centro per bambini e genitori è un servizio comunale integrativo rivolto all’infanzia e alle famiglie con caratteristiche educative, ludiche, culturali e di aggregazione sociale: è innovativo dal punto di vista educativo ed integrativo rispetto alle strutture tradizionali come Nido d’Infanzia e Scuole dell’infanzia, in quanto accoglie bambini e genitori o adulti di riferimento contemporaneamente, con l’obiettivo di offrire opportunità di sviluppo sia sul piano relazionale che cognitivo.

“L’Albero delle Meraviglie” è un servizio comunale situato in Via Natale Cavalieri n. 38 a Comacchio gestito dalla nostra Cooperativa, riservato ai bimbi da 0 a 11 anni e ai loro genitori, che vengono accolti dalle educatrici in un contesto di socialità e gioco per i bambini e di incontro e scambio per gli adulti.

 12083968_408452752681373_1129080487_n    Il Centro offre, infatti, numerosi servizi per gli adulti ponendosi come spazio per l’ascolto e luogo in cui promuovere la cultura della genitorialità, mediante corsi di preparazione alla nascita e di sostegno all’allattamento materno, corsi di massaggio infantile, incontri a tema con la pedagogista su tematiche relative all’infanzia, oltre a laboratori e atelier per adulti, momenti di gioco e socializzazione per bambini e genitori, animazione, attività per il sostegno alla genitorialità e per migliorare la relazione adulto/bambino.

L’offerta educativa segue un progetto educativo annuale, redatto dalle educatrici supervisionate dal Coordinamento Pedagogico, che tiene in considerazione le esigenze di genitori e bambini che frequentano il Centro, ma allo stesso tempo propone esperienze nuove e variegate. I bambini e le bambine hanno l’occasione di socializzare con i coetanei in un contesto educativo, attraverso proposte laboratoriali e di gioco.

Le attività di ogni anno educativo si aprono ad inizio ottobre e si concludono a fine maggio, seguendo un calendario settimanale che prevede proposte differenziate nei diversi giorni della settimana, a seconda delle età dei bambini e delle bambine.

10565162_324326957742824_290167002841344501_n

Queste caratteristiche lo rendono, quindi, un luogo di relazioni in cui al centro sono posti sia i bambini che gli adulti, in un’ottica di accoglienza, confronto e sostegno.

Il centro è aperto tutti i pomeriggi dal lunedì al sabato dalle ore 16.30 alle 19.30 e al sabato, dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

Le giornate di apertura sono così suddivise in base alla fascia d’età:

  • Lunedì: 2-5 anni
  • Martedì: 12-23 mesi
  • Mercoledì: 2-5 anni
  • Martedì: 6-10 anni
  • Venerdì: 0-12 mesi
  • Sabato mattina: 0-5 anni
  • Sabato pomeriggio: 6-10 anni

I Centri di aggregazione giovanile…crescita, condivisione e divertimento!

2014-11-013

I Centri di Aggregazione Giovanile (CAG) sono servizi comunali gestiti dalla Cooperativa che nascono per rispondere alle esigenze di preadolescenti ed adolescenti come punti di riferimento alternativi ai luoghi e spazi tradizionali di incontro ed aggregazione: hanno la finalità di accogliere ragazzi e ragazze accompagnandoli nella loro crescita, attraverso il raggiungimento del proprio benessere grazie a proposte di attività ludico-ricreative e sportive, quali giochi di squadra, tornei, giochi di società.

I CAG sono spazi aperti, flessibili e dinamici, per consentire agli educatori ed agli esperti, coinvolti in base alle esigenze, di individuare i percorsi, i temi e le modalità più adeguate a rispondere alle esigenze dei ragazzi e del territorio in cui essi vivono; costituiscono inoltre uno spazio dove i ragazzi e le ragazze possono “incontrarsi” liberamente e trovare proposte mirate ai propri bisogni e aspirazioni, finalizzate a favorirne la crescita, la socializzazione e la comunicazione, sia con i coetanei che con gli adulti.

Accolgono anche ragazzi in condizione di disagio socio-ambientale, minori a rischio di emarginazione che hanno bisogno di un supporto educativo, sociale e ricreativo intenso, che stimoli il concreto rapportarsi degli adolescenti con la propria famiglia e la società in cui vivono.

La metodologia educativa adottata nei CAG predilige la partecipazione attiva dei ragazzi ed il loro protagonismo oltre a favorire il lavoro con il gruppo dei pari: strumento educativo fondamentale, all’interno del quale i ragazzi si sentono forti e sostenuti.

foto1 (14)

I CAG sono, dunque, dei servizi con alla base un progetto educativo, predisposto da un’équipe, finalizzato alla crescita dei ragazzi favorendo l’aggregazione degli stessi nel gruppo dei pari e nel territorio; vengono proposte numerose attività come: il gioco libero (ping-pong, giochi di società, calcino, play-station), il gioco guidato (giochi di squadra, caccia al tesoro, orienteering ecc.), attività di laboratorio per stimolare creatività ed espressività: laboratori artistici, di cucina, teatrali, fotografici, realizzazione video ecc), attività ludico-sportive, percorsi tematici per affrontare argomenti particolarmente sentiti e vissuti dai giovani in questa fase della loro crescita.

Presso il centro si svolge altresì un’attività di affiancamento allo studio pomeridiano, attraverso la quale si offre agli alunni della scuola secondaria di I grado la possibilità di recuperare materie scolastiche, oltre a motivare allo studio ragazze e ragazzi, facendo acquisire loro una metodologia che li renda sempre più autonomi nello svolgimento dei compiti e nell’organizzazione delle materie di studio.

I centri di aggregazione costituiscono un punto di riferimento importante anche per le famiglie che vengono coinvolte attivamente nelle diverse proposte indirizzate ai propri figli; inoltre nel corso dell’anno scolastico vengono organizzati incontri condotti da psicologi ed esperti riguardo diverse tematiche, durante i quali i genitori hanno la possibilità di condividere con educatori e altri professionisti dubbi e curiosità sulla crescita dei propri figli, in un’ottica di confronto e scambio al fine di consolidare l’alleanza educativa.

I CAG attualmente gestiti dalla nostra Cooperativa sono: il centro di aggregazione giovanile “La Tribù” a Fiscaglia, località Migliarino; “Lagoteen” a Lagosanto; “Il Centro dell’amicizia” a Goro; “CircaUnCentro” a Comacchio e il centro di aggregazione giovanile a Codigoro.

Sognando una parata…di barche in festa!

11228511_956787297718629_3376693565076257407_n

“Sognando una parata… di barche in festa” è un grande evento che ha aperto ufficialmente l’estate: tra i canali e le vie suggestive di Comacchio le barche del Carnevale sull’acqua 2015 hanno sfilato in parata vestite di sfavillanti colori!
Ancora una volta le barche protagoniste con i loro equipaggi dell’imponente e magnifico Carnevale sull’acqua, che da alcuni anni richiama migliaia e migliaia di visitatori durante l’inverno, hanno sfilato sabato 20 giugno lungo i canali del centro storico, rigorosamente in abito da sera.
La seconda edizione dell’evento, organizzata dalla nostra Cooperativa, trova il sostegno dell’Amministrazione Comunale e di numerose associazioni di volontariato locale che aderiscono alla manifestazione.

La serata era inserita nel programma regionale “Il festival dei bambini” che ha interessato l’intera riviera Adriatica dell’Emilia Romagna, dai Lidi di Comacchio a Cattolica, e promosso da Unione Prodotto Costa concludendo proprio a Comacchio con la parata di barche una serie di appuntamenti dedicati ai più piccoli.

Le immagini più rappresentative del Challenge Instagram “Tradizioni in maschera tra Vie e Canali” dedicato alla IV edizione del Carnevale sull’acqua di Comacchio, sono state protagoniste di un’esposizione allestita nella facciata esterna della Vecchia Pescheria. I vincitori sono stati premiati per gli scatti fotografici originali e suggestivi,  riscuotendo grande successo.

Nella suggestiva Piazzetta Trepponti spettacoli, animazione, divertimento sin dal pomeriggio con giochi per tutti i bambini e poi la sera la magnifica festa. Le scuole di ballo locali si sono mostrate con esibizioni di alto livello con coreografie spettacolari, lo spettacolo teatrale ha regalato allegria,   e la musica ha fatto da sfondo alla manifestazione rendendo la  serata magica ed indimenticabile. A conclusione dell’iniziativa un suggestivo spettacolo pirotecnico…rigorosamente sull’acqua ha illuminato lo splendido paesaggio!

GP010346

La Cooperativa Sociale Girogirotondo ringrazia tutti i gruppi che a bordo dei propri natanti hanno dato vita a questa serata particolare nel centro storico della città: la Compagnia Al Batal, Associazione Nazione Marinai D’Italia (ANMI), Associazione Marasue, Bar Chiosco, Hair Style Cristiana, La scuola di danza di Beatrice Cavallari, il gruppo I Birichen, ARKINSIEL WORKING ART (AWA), Bar Filippo, l’Associazione H2O, Laura Tomasi di Arte e Danza, Muovidea di Nadia Vitali insieme a Mariella Mazzotta, Paola Bellotti, “El Movimiento” di Beatrice Cavallari, la Compagnia Teatrale Briciole di Teatro; inoltre Comacchio Soccorso Comacchio, Protezione Civile Trepponti di Comacchio e tutte le associazioni di volontariato locale che insieme hanno reso possibile questo momento di festa.

Il Carnevale sull’acqua…uno spettacolo unico!

@lodel59

Il Carnevale sull’acqua di Comacchio è un evento senza eguali in tutto il Paese, (a febbraio si è svolta la IV edizione), che vede la partecipazione delle Associazioni di Volontariato e di promozione sociale del territorio del Comune di Comacchio, la Parrocchia Duomo e del Rosario e tutte le Scuole dell’Infanzia comunali e paritarie, il Nido d’Infanzia, lo Spazio Bimbi e il Centro per Bambini e Genitori che si mettono in gioco ogni anno per questa grande festa.

Un evento che cresce sempre di più anno dopo anno, grazie alla costante collaborazione  tra i diversi attori coinvolti  e la nostra Cooperativa, che ha assunto il ruolo di “regista” del Carnevale, curandone l’organizzazione. I tantissimi visitatori accorsi a Comacchio confermano la formula vincente della grande sinergia di tutti i protagonisti oltre alla grande varietà di proposte tra spettacoli, balli, musica, teatro e divertimento, che si snodano tra le vie del centro storico. Per l’occasione sono sempre presenti numerose bancarelle con la vendita di prodotti tipici locali ed i negozi del centro aprono i battenti addobbando a festa le proprie attività commerciali.

Una fantasiosa magia che solo la spettacolare e suggestiva cornice di Comacchio può regalare, arricchita dalle idee e dalla creatività di coloro che si prodigano per la buona riuscita dell’evento.

Tra le acque dei canali della cittadina sfilano le grandi protagoniste del Carnevale ovvero le barche allegoriche preparate e allestite con grande impegno nei “cantieri”: con fantasia i vari gruppi realizzano barche a tema, che gareggiano per aggiudicarsi la vittoria nella sfida finale.10365377_882944668436226_4634371168795080120_o

Nell’edizione 2015 hanno partecipato alla sfilata con le barche: Compagnia Dialettale “Al Batàl”, Associzione H2o, ANMI, U.S. Volania, Associazione Marasue, Arkinsiel  Working Art AWA, Bar Filippo, Valle Campo, Bar Chiosco, Hair Style Cristiana, gruppo Birichen, Associazione Culturale Voodoo, ASD “El Movimiento”, Arte e Danza”, “La Bottega degli artisti”, “Muovidea”, Compagnia teatrale “Briciole di Teatro”. A vincere l’ambita forcola l’imbarcazione Musica dell’associazione AWA dedicata a gruppi mitici del rock come i Doors e i Rolling Stones. Tra i Gruppi, sono risultati primi  Briciole di Teatro con il tema Briciole di Dolcezza, grazie alle loro elaboratissime torte indossate come cappelli.

La IV edizione del Carnevale sull’acqua ha consolidato alcune partecipazioni, risultate di successo anche negli anni scorsi: tra queste, senza dubbio la collaborazione con la Community Instagramers Ferrara, che hanno lanciato il challenge Instagram “Tradizioni in maschera tra Vie e Canali” che sono riuscite a cogliere e a rappresentare appieno l’anima del carnevale , catturando i momenti più suggestivi di ciò che è accaduto tra le vie del centro storico, sull’acqua e lungo i canali.

@nerella75

I vincitori, che hanno partecipato con l’ashtag #carnevalecomacchio2015, sono stati @nerella75 e @lodel59, anche protagonisti di un’esposizione allestita sabato 20 giugno a Comacchio, in occasione di “Sognando una parata di barche in festa”, dove le barche del Carnevale si sono vestite a festa con luccicanti abiti da sera per dare  l’avvio all’evento di apertura dell’estate 2015.

Centri Ricreativi Estivi: cresci e divertiti con noi!

I Centri Ricreativi Estivi (CRE) sono un servizio rivolto a bambini e bambine dai 3 ai 14 anni, organizzati nel periodo estivo, generalmente dopo la chiusura delle scuole e prima della riapertura e prevedono attività ludico ricreative.

Le attività si svolgono nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto presso strutture come i Nidi e le Scuole dell’infanzia e primarie, ma possono altresì svolgersi presso campeggi o altre strutture attrezzate e giudicate idonee allo scopo. L’obiettivo principale è quello di offrire ai bambini e ai ragazzi la possibilità di sperimentarsi in esperienze ed attività di gioco, laboratori artistici, sport, in gite e uscite sul territorio in gruppo. Le proposte ludiche, educative e di laboratorio sono numerose, con un ampio ventaglio di opportunità e attività pensate per regalare un periodo di svago e gioco, ma ricco di contenuti educativi in base alle esigenze e all’età. Tutti i CRE gestiti dalla nostra Cooperativa prevedono l’impiego di educatori che predispongono le attività, i giochi, organizzando la giornata in base alle caratteristiche del singolo centro e dei bambini e ragazzi che vi partecipano.11707492_481823418659843_2229084884979808222_n

Ai CRE viene spesso scelto un tema conduttore, attorno al quale si snodano le attività, i laboratori e i giochi da svolgere: vi è quindi un progetto che gli educatori redigono prima dell’inizio del campo, sottolineando la valenza educativa dell’esperienza, che eventualmente adatteranno, in base alle esigenze contingenti delle situazioni che possono presentarsi in corso d’opera.

Le proposte laboratoriali e le uscite arricchiscono la proposta; vengono privilegiati il mare e la piscina ma non mancano occasioni di visita alle bellezze di tipo naturalistico e culturale presenti sul territorio.

L’orario di permanenza ai CRE si differenzia molto a seconda della fascia d’età a cui si rivolge e in base all’organizzazione adottata dalla Cooperativa in accordo con le Amministrazioni Comunali del territorio in cui esso si svolge. Attualmente la Cooperativa è impegnata nei CRE presso i Comuni di Comacchio, Ostellato, Codigoro, Mesola, Goro.

Viene sempre garantita la fruibilità ai minori con disabilità, che vengono supportati dalla presenza di un educatore preparato per la loro integrazione con i coetanei, perseguendo l’obiettivo di inclusione sociale per tutti. Nelle nostre proposte non manca mai il confronto quotidiano con le famiglie da parte degli educatori: ciò consente di instaurare un rapporto di fiducia che si ripercuote positivamente sulla partecipazione e il coinvolgimento. I CRE, infatti, costituiscono anche un’importante occasione di incontro volto a rendere i bambini e i ragazzi i protagonisti di un’esperienza ludica ed educativa che accompagni la loro crescita.