Parata di barche in festa: la magia del carnevale sull’acqua in estate!

Sabato 17 Giugno alle ore 21.00 ritorna a Comacchio il Carnevale sull’Acqua, con la manifestazione una Parata di Barche in Festa che vede protagoniste le barche allegoriche rivisitate in chiave estiva.

In una cornice di luci e di colori le barche luminose e con effetti coreografici e spettacolari entreranno in scena e sfileranno come sinuose modelle sulla passerella dei canali che le avvolgerà in una magica atmosfera.
Il monumento simbolo di Comacchio, i Trepponti sarà il magnifico palcoscenico da cui partiranno le imbarcazioni, per scivolare lentamente lungo i canali del centro storico e regalare a tutti i presenti belle emozioni, musica e allegria per coinvolgere e divertire.
La serata sarà arricchita da numerosi spettacoli e momenti di intrattenimento con il coinvolgimento di cantanti locali, esibizioni e coreografie delle scuole di ballo, arte di strada, momenti di comicità e varietà.
E per terminare la serata di festa a mezzanotte in cielo a illuminare l’oscurità della notte si potrà ammirare uno show pirotecnico, dove i fuochi d’artificio saranno protagonisti indiscussi per regalare uno spettacolo nello spettacolo
18485952_1494353427295344_1766611775988329385_n

XII edizione di Leggermente Atletici, Meeting sportivo per persone con disabilità

 La nuova edizione di Leggermente Atletici è alle porte: le date di tutti gli appuntamenti sono fissate e i partecipanti hanno iniziato ad allenarsi e prepararsi.

Si inizia il 31 maggio alle ore 10 a Ferrara con gare di bocce mentre il 9 giugno si svolgerà un percorso animato di Orienteering in Piazza Municipale, a Ferrara. Non mancate!

Per i prossimi appuntamenti arrivederci a settembre!

 leggermente atletici

Per saperne di più su Leggermente Atletici e l’Orienteering vi rimandiamo alla lettura di questo articolo:

http://www.coopgirogirotondo.com/disabilita/leggermente-atletici/leggermente-atletici-e-orienteering-lo-sport-a-misura-di-tutti/

 

Le Scuole dell’Infanzia paritarie

L’esperienza maturata nel tempo nell’ambito dei servizi per la prima infanzia ( Centri per bambini e genitori, centri gioco, Spazio bambini, Nidi d’Infanzia) ci ha permesso di ampliare il nostro ambito di intervento. Con l’obiettivo di continuare ad offrire servizi di qualità, attenti alle esigenze dei bambini, delle bambine e delle loro famiglie, la Girogirotondo dall’anno 2015 gestisce nel Comune di Comacchio due scuole dell’Infanzia paritarie: la Scuola d’Infanzia “G. Billiart” di San Giuseppe e la Scuola d’Infanzia S. Maria Bertilla” di Volania seguendo un cammino, in continuità con gli anni precedenti, orientato ai valori religiosi.

14606432_683197871855729_3724545507699567898_n

Il vasto programma delle iniziative che la Cooperativa conduce,  basato sulla collaborazione di molti soggetti, pubblici e privati, il lavoro di rete messo in atto con le Pubbliche Amministrazioni, l’Azienda USL, il Coordinamento Pedagogico Provinciale Fism di Ferrara, le Istituzioni Scolastiche e le Associazioni presenti sul territorio, ha contribuito a rendere il lavoro più completo e condiviso, ottenendo ottimi risultati.

La Cooperativa mette al primo posto la qualità dei servizi attraverso: la formazione degli operatori, la qualificazione professionale, gli incontri di confronto e programmazione dell’équipe e il monitoraggio-valutazione.

15337595_708504629325053_3263178478560546942_n

Le attività che si propongono nelle Scuole mettono al centro i bambini e le bambine con un’attenzione assoluta al loro benessere psico-fisico, al loro sviluppo e alla loro crescita nel rispetto dei tempi di ognuno; è di grande importanza la presenza in ogni scuola di un progetto educativo che caratterizza le attività e i giochi proposti ai bambini e alle bambine, garantendo una pluralità di occasioni di scoperta, socializzazione e crescita.

Non meno importante è la partecipazione e la comunicazione con le famiglie, attraverso colloqui individuali, riunioni e assemblee, incontri tematici, coinvolgimento a feste, uscite nel territorio e progetti specifici.

Torna il Carnevale sull’acqua…la VI edizione vi sorprenderà!!

Arrivato ormai alla sua 6° edizione, il Carnevale sull’Acqua di Comacchio è l’unico nel suo genere. Barche allegoriche sfileranno tra i canali del centro storico. Gruppi mascherati, musica, spettacoli di ogni tipo e tante tante sorprese, animeranno le giornate del 19 e 26 febbraio 2017.

L’evento è organizzato dalla Cooperativa Sociale Girogirotondo, patrocinato dal Comune di Comacchio, in collaborazione con l’associazione Ingranaggi Culturali, le associazioni del territorio, le scuole, le parrocchie e i volontari del Comune di Comacchio.

15977977_735984163243766_3861683033792737022_n

Il 19 febbraio, prima domenica di Carnevale, verrà premiata la maschera più bella ed il gruppo più numeroso scelti tra il pubblico e giudicati da una giuria!!

Ecco una foto della scorsa edizione: barche in parata e una folla gremita tra le vie del centro storico!

15977580_1666600010299736_4353897963419901322_n

Vi aspettiamo numerosi anche quest’anno!

Nasce un nuovo progetto…MagicaMente, Laboratori didattici per l’apprendimento.

MagicaMente è un progetto didattico a favore di alunni con DSA frutto della collaborazione tra l’Istituto Comprensivo di Porto Garibaldi, l’Amministrazione Comunale e la Cooperativa Sociale Girogirotondo.

Ormai da anni la nostra Cooperativa è presente all’interno delle scuole di ogni ordine e grado del territorio con attività e progetti educativi volti al miglioramento delle capacità di apprendimento degli alunni: gli educatori e le educatrici lavorano in équipe con gli insegnanti curriculari, in un’ottica di scambio e condivisione delle modalità didattiche, con l’intento di dare risposte concrete alle necessità formative degli alunni. Negli interventi si garantisce la continuità educativa degli educatori all’interno delle Scuole, in modo che gli alunni possano affrontare il proprio percorso di studi con maggior serenità.

Screenshot_20170120-180151

Il progetto si svolge tutto l’anno scolastico in orario pomeridiano: i laboratori didattici per l’apprendimento sono tenuti da educatori con l’intento di favorire l’acquisizione di un metodo di studio adeguato allo svolgimento delle consegne. I laboratori hanno anche lo scopo di far crescere l’autostima e la motivazione all’apprendimento, con strategie di intervento volte a supportare i ragazzi nei momenti di difficoltà e di sconforto, rafforzando altresì le capacità dei ragazzi stessi utilizzando azioni didattiche mirate e personalizzate (attraverso schemi, mappe concettuali, calcolatrici, video, audiolibri, Power Point). I ragazzi verranno formati all’uso degli strumenti informatici e dei software utili per lo studio e utilizzeranno i libri digitali e la LIM messi a disposizione dalla Scuola.

Il progetto intende, quindi, attivare e promuovere forme flessibili e personalizzate di didattica, tenendo conto delle esigenze specifiche di ognuno: il laboratorio è un intervento educativo – didattico organico e continuativo, il cui punto di forza sarà l’azione condivisa e integrata tra le diverse figure coinvolte. Saranno, infatti, partecipanti attivi il dirigente scolastico, i docenti, i genitori, gli esperti in DSA e naturalmente gli alunni, che saranno i veri protagonisti dell’intervento. Il progetto MagicaMente muove infatti i suoi passi partendo dal presupposto che tutta la comunità scolastica potrà trarre un’importante opportunità di crescita umana e sociale attraverso un attento programma di inclusione, con vantaggi e ripercussioni benefiche sui singoli ma anche sulla classe, sugli insegnanti e sui genitori.

La costante collaborazione di tutti i soggetti coinvolti permetterà di offrire un accompagnamento con competenza, fornendo agli alunni con DSA gli «attrezzi» e gli strumenti per affrontare il proprio percorso di studi, sfruttando le abilità che ciascun alunno possiede.

 

Leggermente atletici e Orienteering: lo sport a misura di tutti!

Il 10 giugno 2016 si è svolto in piazza a Ferrara un appuntamento importante in cui le persone con disabilità sono state protagoniste di uno sport a “misura di ognuno”: l’Orienteering.

L’Orienteering è, infatti, uno sport adattabile a condizioni, situazioni e concorrenti diversi: consiste nel cercare di raggiungere delle zone stabilite, seguendo dei punti segnati su una pianta topografica e contrassegnati con dei simboli (alfanumerici o altro) in cui i partecipanti troveranno delle indicazioni (parti di parole o parole intere, facilmente decifrabili) da riportare su un apposito cartellino che verrà poi consegnato ai responsabili alla conclusione della gara. Lo scopo è riuscire a compiere un percorso, seguendo e leggendo correttamente le indicazioni fornite. Per i suoi caratteri peculiari necessita di un impegno che interessa sia la sfera motoria che cognitiva dell’individuo e, proprio per queste ragioni, è considerato a tutti gli effetti uno sport. L’Orienteering è caratterizzato da dinamicità, in quanto gli atleti sono in continua interazione con l’ambiente circostante e con i propri compagni di squadra, con i quali devono collaborare e confrontarsi durante tutto lo svolgimento della gara; ma è altresì uno sport in cui sono fondamentali il rispetto e la solidarietà, in quanto ogni persona deve gareggiare tenendo in considerazione le difficoltà e le potenzialità degli altri partecipanti.

Il percorso compiuto il 10 giugno ha interessato Piazza Municipio a Ferrara e zone limitrofe, coinvolgendo sia soggetti pubblici che privati, creando un’occasione di integrazione con tutta la comunità di Ferrara.

 13988035_645745545600962_4157085394272058633_o

L’Orienteering è solo una delle numerose proposte di “Leggermente atletici”, un meeting sportivo nato nel 2006 con lo scopo favorire la pratica sportiva da parte di persone con disabilità, ospiti di centri diurni e residenziali, laboratori protetti, case famiglia, gruppi appartamento: il progetto “Leggermente atletici” è scaturito da una riflessione sull’importanza che l’allenamento (e la pratica dell’attività motorio-sportiva che si persegue attraverso esso) riveste nella vita di una persona con disabilità in termini di miglioramento della qualità di vita, sia dal punto di vista del benessere fisico che del benessere psichico. Creare occasioni per praticare sport significa contrastare la sedentarietà e l’immobilismo, favorendo l’inclusione sociale, la partecipazione e il confronto con altre persone, mettendo alla prova le proprie capacità e sfidando i propri limiti personali senza che l’attività sportiva sfoci in uno sfrenato agonismo.

Leggermente atletici” è una proposta pensata e incentrata sulla persona e non sulla sua disabilità in quanto la costanza degli allenamenti, le diverse iniziative e l’adattare le competizioni alle diverse abilità degli atleti che partecipano, fanno sì che la persona abbia a sua disposizione una proposta completa dal punto di vista educativo e sportivo, mediante la quale esprimere se stessi e trovare fiducia nelle proprie potenzialità superando gli ostacoli e la fatica. Si crea così una sinergia in cui il lato fisico e umano possono perfettamente entrare in comunicazione per allenare l’atleta e la persona.

È importante considerare lo sport come una necessità nella vita di tutte le persone, nessuno escluso; è importante che la persona con disabilità che decide di fare sport non venga vista come un’eccezione o come colui che compie un’impresa eroica, bensì sia considerata semplicemente come una persona che si prende cura di se stessa, divertendosi svolgendo un’attività motoria.

12003325_508560165986168_6610253818952296329_n

L’organizzazione di Leggermente Atletici consiste in diversi momenti, alcuni già conclusi, altri in programma prossimamente; citiamo tra le iniziative svolte il coinvolgimento dell’istituto superiore G. Monaco – Liceo scienze umane di Codigoro mediante la presentazione di un DVD sul progetto e il coinvolgimento di una classe nelle attività del meeting, nell’ambito del progetto scolastico di alternanza scuola-lavoro a partire dal mese di marzo 2016; una gara di bocce, novità introdotta proprio quest’anno per arricchire le proposte sportive, tenutasi il 25 maggio 2016 in collaborazione con A.S.D Bocciofila La Ferrarese.

Per la realizzazione del progetto, la nostra Cooperativa coinvolge la figura di un istruttore (diplomato ISEF, laureato in Scienze motorie, certificato CONI di educatore sportivo per disabili) che programma e conduce, con l’assistenza di educatori e di operatori, una serie di unità didattiche nelle varie sedute di allenamento. 

I prossimi appuntamenti in programma sono i seguenti:

  • Gare di atletica allo stadio Raibosola di Comacchio (8 settembre 2016 – o 15 settembre in caso di maltempo) nelle seguenti discipline: corsa veloce 60 m, staffetta 4 x 100 m, corsa ad ostacoli, lancio del vortex, salto in lungo, getto del peso, proposta ludico-sportiva per l’inclusione di tutte le persone con disabilità, anche quelle con patologie più gravi.
  • Gare di nuoto (25 settembre 2016), presso una piscina CUS 2 Ferrara, in collaborazione con il Centro Universitario Sportivo ed Estense Nuoto di Ferrara.